Logo Regione Autonoma della Sardegna
POLITICHE SOCIALI DELLA SARDEGNA
sardegnasociale  ›  indirizzi  ›  servizi e strutture

Servizi e strutture

Servizi e strutture
Servizi e strutture
In questa prima fase del progetto SardegnaSociale, ci si è limitati a riportare le informazioni presenti nella banca dati regionale, che rappresentano un primo passo verso una rilevazione e di conseguenza una prima informazione.
Asili nido
L'asilo nido, sia pubblico che privato, è un servizio educativo che promuove lo sviluppo psico-fisico, cognitivo, affettivo e sociale del bambino e della bambina di età compresa fra tre mesi e tre anni nel rispetto della loro identità individuale, culturale e religiosa.
ASL
Le Aziende Sanitarie Locali provvedono ad organizzare l'assistenza sanitaria nel proprio ambito territoriale e ad erogarla attraverso strutture pubbliche o private accreditate. Le aziende sanitarie della Sardegna sono 8.
Banche del Tempo
Le Banche del Tempo sono "libere associazioni tra persone che si auto-organizzano e si scambiano tempo per aiutarsi soprattutto nelle piccole necessità quotidiane", luoghi nei quali si recuperano le abitudini ormai perdute di mutuo aiuto tipiche dei rapporti di buon vicinato.
Case protette
La casa protetta è una struttura residenziale che eroga prestazioni di natura assistenziale e sanitaria a soggetti non autosufficienti o affetti da gravi deficit psico-fisici che necessitano di assistenza continuativa, garantendo il soddisfacimento delle necessità primarie.
Centri antiviolenza
Nei Centri Antiviolenza una donna può ora trovare risposte al suo bisogno di protezione, sicurezza e credibilità, e anche aiuti concreti per uscire dalla situazione di violenza fisica, psicologica ed economica.
Centri di Salute Mentale
I Centri di Salute Mentale offrono un'assistenza di tipo specialistico-ambulatoriale, anche se possono provvedere ad un'ospitalità sanitaria diurna (Day Hospital e Centro diurno) e in futuro, in caso di bisogno, anche notturna.
Centri di aggregazione
I centri di aggregazione sociale (CAS) sono la sede di riferimento e d'incontro per la vita comunitaria e per la generalità dei cittadini. Hanno la funzione di promuovere iniziative e attività di aggregazione culturale, ricreativa, di orientamento e di informazione.
Colonie estive
Attraverso attività ricreative, socializzanti e sportive i comuni offrono ai bambini occasioni di svago, incontro e movimento durante l'estate in stretta collaborazione con gli altri attori sociali del territorio.
Comunità alloggio anziani
Le comunità alloggio sono strutture residenziali tutelari di piccole dimensioni destinate ad ospitare un ristretto numero di soggetti totalmente o parzialmente autosufficienti, i quali non hanno la possibilità di vivere autonomamente presso il proprio nucleo familiare.
Comunità alloggio disabili
Le comunità alloggio sono strutture residenziali tutelari di piccole dimensioni destinate ad ospitare un ristretto numero di soggetti totalmente o parzialmente autosufficienti, i quali non hanno la possibilità di vivere autonomamente presso il proprio nucleo familiare.
Comunità per minori
Struttura residenziale a carattere educativo, rivolta prevalentemente ad ospitare preadolescenti e adolescenti sprovvisti di figure parentali idonee a seguirli nel processo formativo e minori in stato di difficoltà socio relazionale.
Comunità terapeutiche
Le comunità terapeutiche si occupano di prevenzione, cura e riabilitazione e forniscono risposte ed interventi ai singoli, alle famiglie, alle istituzioni. I percorsi terapeutici e riabilitativi sono articolati ed integrati sulla base delle necessità e dei bisogni.
Consultori familiari
I consultori sono luoghi deputati alla tutela della salute della donna e del bambino, di promozione della procreazione cosciente e responsabile, di informazione e prevenzione, dove operano in equipe diverse professionalità.
Ludoteche
Il ruolo della ludoteca è quello di garantire il diritto al gioco del bambino, diritto sancito ufficialmente dalle Nazioni Unite che nel novembre del 1989 hanno approvato la Convenzione per i diritti dell'infanzia (art.31).
Pronto intervento
I Centri di pronto intervento accolgono gli utenti senza limitazioni di età, sesso o condizioni personali. L'affidamento al centro viene stabilito dal servizio sociale del Comune in stretto coordinamento con il Servizio socio-assistenziale della ASL.
Residenze assistenziali
Le residenze sanitarie assistenziali (RSA) sono strutture di ricovero temporaneo in regime di lungodegenza rivolte a persone non autosufficienti, affette da patologie cronico-degenerative o da patologie invalidanti.
SerD
I SerD (Servizi per le Dipendenze) ricomprendono le funzioni e l'organizzazione stabiliti per i Sert (Servizi per le Tossicodipendenze) dal D.M. 444/90, ma estendono i loro interventi agli ambiti relativi alle sostanze d'abuso legali e a quelli delle dipendenze comportamentali.
Servizi psichiatrici diagnosi
I Servizi Psichiatrici di Diagnosi e Cura (SPDC) sono le sedi ospedaliere in cui viene gestita, in regime di ricovero volontario o obbligatorio, la fase acuta della patologia psichiatrica. Il servizio funziona come un pronto soccorso psichiatrico.
Strutture psichiatriche
Le Strutture Residenziali Psichiatriche sono ''luoghi dell'abitare assistito'' dove si realizzano programmi riabilitativi personalizzati di natura terapeutica o sociale rivolti a persone per le quali è inappropriato il ricovero ospedaliero.
Strutture riabilitative
L'assistenza riabilitativa comprende tutti quegli interventi finalizzati a portare il soggetto affetto da menomazioni, a limitare o minimizzare la sua disabilità, ed il soggetto disabile a muoversi, camminare, parlare, vestirsi, mangiare.