Logo Regione Autonoma della Sardegna
POLITICHE SOCIALI DELLA SARDEGNA
sardegnasociale  ›  no profit  ›  fondazioni

Fondazioni

Fondazioni
Una fondazione è un ente privato senza finalità di lucro con una propria sorgente di reddito che deriva da un patrimonio. Questo ente, dotato di una propria organizzazione e di propri organi di governo, usa le proprie risorse finanziarie per scopi educativi, culturali, religiosi, sociali o altri scopi di pubblica utilità. I fondatori, infatti, decidono di destinare un patrimonio ad uno scopo ritenuto socialmente utile. Le fondazioni si costituiscono per atto pubblico o per disposizione testamentaria. Le principali norme organizzative per il corretto funzionamento dell'ente sono raccolte nello statuto, che costituisce parte integrante dell'atto di fondazione.

I settori di pubblica utilità verso i quali le fondazioni possono indirizzare le loro attività sono: ricerca scientifica; istruzione; arte; conservazione e valorizzazione dei beni e delle attività culturali e dei beni ambientali; sanità; assistenza alle categorie sociali deboli.
Le fondazioni possono ottenere il riconoscimento della personalità giuridica da parte dell'autorità investita di tale compito. Il riconoscimento della personalità giuridica di diritto privato avviene mediante l'iscrizione nel Registro delle persone giuridiche istituito presso gli Uffici Territoriali del Governo (Prefetture) o le Regioni (e le province autonome di Trento e Bolzano).

Le Regioni hanno competenza sul riconoscimento delle fondazioni che operano nelle materie loro attribuite e le cui finalità statutarie si esauriscono nell'ambito di una sola regione (gli altri enti dovranno presentare l'istanza d'iscrizione all'Ufficio Territoriale del Governo).
Per ottenere il riconoscimento giuridico è necessario che siano soddisfatte le condizioni previste da norme di legge o di regolamento per la costituzione dell'ente, che lo scopo sia possibile e lecito e che il patrimonio risulti adeguato alla realizzazione dello scopo.
In assenza di riconoscimento giuridico, l'ente costituisce una fondazione non riconosciuta.

Possono ottenere il riconoscimento della personalità giuridica di diritto privato non solo le fondazioni, ma anche le associazioni e le altre istituzioni di carattere privato ( D.P.R. 10.2.2000, n. 361). Bisogna precisare che il riconoscimento giuridico non serve ai fini della costituzione di una fondazione (o di un'associazione) ma è il provvedimento mediante il quale l'ente diventa una ''persona giuridica'', acquisisce, cioè, una capacità illimitata e generale, affine a quella delle persone fisiche: come conseguenza principale l'ente acquista la cosiddetta ''autonomia patrimoniale perfetta'', in virtù della quale gli amministratori cessano di essere personalmente responsabili anche con il loro patrimonio personale per le obbligazioni assunte dall'istituzione.

Normativa:
Decreto del Presidente della Repubblica del 10 febbraio 2000, n. 361

Consulta il procedimento