Logo Regione Autonoma della Sardegna
POLITICHE SOCIALI DELLA SARDEGNA
sardegnasociale  ›  no profit  ›  associazioni

Associazioni

Associazioni
La legge 7 dicembre 2000 n. 383 ha disciplinato le associazioni di promozione sociale, riconoscendo il valore sociale dell'associazionismo liberamente costituito e delle sue molteplici attività, come espressione di partecipazione, solidarietà e pluralismo.

La Regione e gli enti locali riconoscono e favoriscono il ruolo delle associazioni di promozione sociale di cui alla Legge n. 383/2000, sia nella programmazione degli interventi e servizi sociali che nella loro attuazione. Possono, inoltre, stipulare convenzioni con tali associazioni, se iscritte nel Registro regionale, al fine di garantire l'integrazione e la complementarietà degli interventi del privato sociale con i livelli essenziali di cui agli articoli 28 e seguenti della legge regionale 23 dicembre 2005 n. 23 (Sistema integrato dei servizi alla persona), favorire l'attivazione di servizi e di forme, anche sperimentali, di mutualità, reciprocità e solidarietà organizzate e promuovere l'accesso ai diritti da parte di ogni cittadino.

L'articolo 7, comma 4, della Legge n. 383/2000 demanda alle regioni l'istituzione del Registro regionale delle associazioni di promozione sociale. L'art. 12 della L.R. n. 23/2005 ha, pertanto, istituito il Registro regionale delle associazioni di promozione sociale e un fondo regionale per l'associazionismo di promozione sociale destinato al sostegno di progetti, iniziative ed azioni per la diffusione dello stesso in Sardegna.
La competenza per la gestione del registro e del fondo, inizialmente attribuita alla Presidenza della Regione, è stata trasferita all'Assessorato dell'Igiene e sanità e dell'assistenza sociale in base all’art. 26 della legge regionale 25 novembre 2014 n. 24.

Consulta la pagina dedicata al registro

Normativa:
Legge del 7 dicembre 2000 n. 383
Legge regionale del 23 dicembre 2005 n. 23
Legge regionale 25 novembre 2014 n. 24